1. Un uomo speciale


    Data: 14/04/2019, Categorie: Trans Autore: stefilook, Fonte: Annunci69

    palle. ogni tanto mi guida la testa con le mani e mi parla facendomi sentire femmina desiderata ed apprezzata. Quest'uomo mi sta davvero prendendo nell'intimo dell ami aessenza femminile, non é solo sesso, é molto di più. La mia lingua sul suo cazzo é solo la naturale conseguenza di quanto mi abbia dato nei molti email mi ha scritto.<!-- /1013617/Annunci_300x250 --> googletag.cmd.push(function() { googletag.display('div-gpt-ad-1493738170950-0'); }); Voglio ricambiare con un atto sessuael quanto lui mi ha donato cerebralmente. godo a sentirlo sussultare quando faccio scendere la lingua dalla cappella sull'asta fino a alle palle. Poi decide che il maschio deve prendersi la parte più intima dell afemmina. Lui la chiama fighetta. Mi mette a pecora sul letto e inizia leccarmi il buichino. Non é la prima volta, ogni maturo me lo ha fatto ed é uno dei motivi percui preferisco i maturi. Ma lui é un maestro! Lo fa con con calma, capisco e che si sta dedicando ame come io ho appena messo di fare con lui...fantastico. Mi dice che sono stretta, é vero. Ho presi diversi grossi calibri, ma é da tanto che non mi concedo. Mi infila delicatamente un suo grosso dito, ma sente troppa resistenza, riprende a leccarmi e farmi godere. la sua lingua cerca di entrarmi nella fighetta (capisco che devo essere sottomessa anche in questo, usare i termini che decide lui, perché lui é il maschio!). la sua lingua si fa finalmente un po`di strada in me, si stacca, si mette il preservativo. lo appoggia ...
     sulla fighetta, inizia a spingere ma non entra...ha la cappella troppo larga. Ho paura di deluderlo. Mi prendo le chiappe con le mani e allargo... Stockk! è entrato! Il respiro mi si ferma, mi sento un gigante dentro di me. mi tendo, lui capisce, aspetta. Per fortuna i tessuti si rilassano , cerco adi abbandonarmi alle sensazioni senza opporre nessune resistenza. Devo essere il massimo della passività, il massimo della femminilità di quel momento. Inizia a muoversi lentamente ed io inizio arespirare e cercare di godere. Quando sente la mia fighetta larga inizia a stantuffare, ogni tanto mi tocca la mia cazzettina completamente rilassata. Mi palpa con le sue manone il culo continua a farmi i complimenti per coem mi sto comportando e per il mio stupendo culo da troia. Mi fa sentire orgogliosa di essere Stefi. Quando mi chiede se va tutto bene, mento perché, seppur mi piaccia, mi sta spaccando in due, ma non voglio fare la figura della verginella sprovveduta. Comunque godo, anche se mi sento rompere il culo, mi sento al settimo cielo. Lo sento venire, delicatamente si toglie. Mi ha davvero montata, mi sento una troia col culo aperto! Mi sento bene. Mi ha così scopata che non riesco a muovermi, mi accascio sul letto e lui, ancora una volta fa la cosa giusta, mi si mette vicino mi rassicura, mi accarezza delicatamente. Ritrovate le forze mi alzo e vado a lavarmi. salutandoci mi dice: "brava Stefi sei la mia troietta, la settimana prossima ti voglio in lingerie". Storia vera ...